Abbattimento barriere architettoniche nei negozi di Milano

 

Ingressi accessibili nei locali pubblici

Il Regolamento Edilizio di Milano in vigore da novembre del 2014 prescrive in modo chiaro che tutti i negozi e i locali pubblici di Milano devono avere ingressi accessibili ai disabili e alle persone in carrozzina.

Entrando nello specifico, l'articolo 77 del Regolamento Edilizio di Milano dice che

...gli edifici aperti al pubblico devono prevedere ingressi accessibili. Il Regolamento prevede, altresì, che le attività di tipo commerciale, ricettivo, culturale, sportivo e per lo spettacolo, aperte al pubblico che non presentino un ingresso accessibile (...) sono tenute [... entro il 26 novembre 2015], a dotarsi di una soluzione provvisoria, per garantire l'accesso alle persone con disabilità, con scivoli mobili (o altra soluzione) e campanello di chiamata (visitabilità condizionata).

Dal novembre del 2015 sono ormai passati quasi 2 anni (anzi, se contiamo l'uscita della norma, di anni ne sono passati addirittura 3!), eppure solo una percentuale minima dei negozi di Milano ha provveduto a rendere accessibile il proprio locale: sembra che a gennaio 2017 solo il 10% delle attività commerciali si sia effettivamente messa in regola con la legge in vigore, nonostante siano previste pene pecuniarie piuttosto pesanti per chi non abbia adeguato la propria struttura alle nuove norme. Ne abbiamo parlato anche nella news sul servizio di Striscia La Notizia nel nostro blog.

Eppure il regolamento è sensato, e accetta alternative anche molto economiche, nel momento in cui dichiara a norma anche le pedane mobili per disabili, che costano pochi euro e sono leggere, pratiche e maneggevoli (nel nostro shop online è possibile acquistare sia pedane mobili per disabili, che pedane componibili in polietilene).

Le soluzioni a norma previste dal Regolamento Edilizio di Milano infatti sono:

A) Soluzioni con rampe per disabili / scivoli per disabili + campanello di chiamata

Tipologia adottabile per unità immobiliari che non siano oggetto di intervento edilizio e per quelle oggetto di intervento edilizio per le quali non sia possibile realizzare un ingresso accessibile con interventi all'interno della proprietà.

B) Soluzioni con scivoli per disabili o pedane per disabili non legate alla chiamata

Tipologia adottabile per tutte le unità immobiliari che non siano oggetto di intervento edilizio e per quelle oggetto di intervento edilizio per le quali non sia possibile realizzare un ingresso accessibile con interventi all'interno della proprietà.

C) Soluzioni che prevedono posizionamento di manufatti con contestuale manomissione di suolo pubblico

Anche su iniziativa di “associazioni di via” con progetti unitari

Tipologia adottabile facoltativamente per tutte le unità immobiliari che siano o meno oggetto di intervento edilizio e per le quali non sia possibile realizzare un ingresso accessibile con interventi all'interno della proprietà.

In caso di impossibilità di adeguamento all'Articolo 77 del Regolamento Edilizio

Per edifici già esistenti soggetti a interventi edilizi per i quali non sia possibile realizzare né una soluzione per l'ingresso accessibile all'interno della proprietà, né una soluzione su marciapiede o spazio pubblico è necessaria la certificazione di un tecnico competente in merito all’impossibilità di realizzazione delle soluzioni A) e B) da conservare a cura della proprietà e/o dell’esercente e da esibire in caso di ispezioni/controlli.

Alla stessa maniera è possibile certificare soluzioni e/o percorsi alernativi, purché permettano alle persone diversamente abili di avere accesso all'attività commerciale che le abbia adottate.