Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili

Come rendere un negozio veramente accessibile

Abbattimento barriere architettoniche: tanto è stato fatto, ma la lotta non è finita! In un nostro precedente articolo abbiamo già parlato dell’evoluzione dello shopping verso uno stile più accessibile, un chiaro segno di come le cose stiano veramente cambiando.

L’accessibilità deve essere sempre garantita in qualunque ambiente, soprattutto se si tratta di un esercizio pubblico. A tutti piace fare shopping e questa esperienza non deve rimanere un desiderio irrealizzabile per i disabili.

Nella nostra lunga esperienza, UP Italia ha consegnato numerose rampe disabili a vari negozi di Milano che desideravano rendere lo shopping accessibile a chiunque. Questi commercianti, però, non sono gli unici ad avere tale desiderio.

L’esempio virtuoso di Ferrara

Anni fa Ferrara ha deciso di munirsi di una serie di linee guida volte a garantire uno shopping accessibile. Questa guida, stilata dalle autorità cittadine, è rivolta a tutti i pubblici esercizi che desiderano garantire piena accessibilità.

Grazie a questo documento, Ferrara vuole trasformarsi in una città più inclusiva e accessibile, una città attenta alle esigenze altrui e alle diverse abilità, un luogo in cui i disabili possono fare shopping senza alcun impedimento.

Le linee guida toccano diversi diversi aspetti relativi allo shopping, ai negozi e alle aree esterne.

Parcheggio

Il parcheggio è un aspetto essenziale per l'abbattimento barriere architettoniche: non solo deve essere situato nelle immediate vicinanze dell’esercizio pubblico, ma dovrebbe anche disporre di una copertura per agevolare le persone disabili.

Per quanto riguarda il percorso che porta dal parcheggio al negozio deve essere sempre ben visibile e chiaramente segnalato.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: parcheggio

Segnaletica esterna

La segnaletica esterna aiuta i disabili a muoversi meglio nello spazio e a raggiungere senza problemi l'esercizio pubblico. Tutti i servizi devono essere opportunamente segnalati e le informazioni devono essere scritte con caratteri grandi e caratterizzati da un elevato contrasto cromatico.

I percorsi tattili-plantare e le guide naturali essenziali per un corretto orientamento in spazi ampi, devono essere appositamente studiati da esperti del settore per garantire un aiuto accurato e mai approssimativo.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: segnaletica esterna

Ingresso e uscite di sicurezza

Tutti gli ingressi e le uscite devono essere accessibili anche a chi si muove con l’ausilio della sedia a rotelle. Anche il più piccolo gradino o spessore possono compromettere la fruibilità di un negozio. In questi casi si può ricorrere a rampe per disabili.

In alternativa, per rimuovere un piccolo dislivello non si deve far altro che inclinare la soglia senza mai superare il 5% di pendenza. Nel caso in cui si superi tale soglia, sarà essenziale ricorrere a una rampa disabili.

Anche le porte devono essere utilizzabili da chiunque. Devono essere leggere, facilmente manovrabili e provviste di una maniglia posta a 90 cm da terra. La soluzione ideale è rappresentata dall'installazione di porte scorrevoli o altri sistemi di apertura automatica.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: uscita sicurezza

Spazi e percorsi interni

L’arredamento non deve mai essere di intralcio al passaggio dei clienti e nemmeno rappresentare una fonte di pericolo per i disabili visivi. Il locale deve essere provvisto di spazi ampi che consentano alle carrozzine di accedere in tutta tranquillità ed eseguire tutte le manovre che si ritengono necessarie durante la permanenza.

I problemi, però, non riguardano solo lo spazio per i movimenti ma anche il modo in cui la merce è esposta nel negozio. Tutti i prodotti devono essere facilmente raggiungibili da tutti, compresi coloro che utilizzano la carrozzina.

All’interno del negozio devono essere rimossi i dislivelli ricorrendo a rampe disabili come quelle presenti nel nostro catalogo UP Italia o con altri mezzi di sollevamento verticale.

Quando si parla di bar e ristoranti servono ulteriori accortezze. Anzitutto i tavoli devono essere facilmente raggiungibili anche delle sedie a rotelle e non devono essere più bassi di 70 cm. Anche il bancone di distribuzione e la cassa non devono trovarsi a più di 90 cm da terra.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: spazi interni

Camerino di prova

I camerini dei negozi devono essere abbastanza larghi da accogliere al loro interno una sedia a rotelle. Si deve prestare attenzione anche agli appendiabiti che devono essere collocati in scala crescente e ad altezze che variano da 120 cm a 160 cm da terra.

La chiusura del camerino può essere facilitata grazie a una porta (se c’è abbastanza spazio) o a una tenda piombata. Per quanto riguarda l’arredamento, è sufficiente inserire un piano ribaltabile o una seduta adatta alle esigenze del disabile.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: camerino prova

Sevizi igienici

Molti luoghi pubblici presentano un bagno dedicato ai disabiliti e completamente accessorio. Nonostante la buona volontà degli esercenti, tale scelta risulta discriminante e anche molto dispendiosa: questi locali, infatti, tendono ad avere ben tre bagni diversi.

Per favorire l’inclusione, sarebbe opportuno ricorrere a due soli bagni (uomo e donna) con dimensioni generose, fruibili anche dai disabili. Altre caratteristiche tecniche dei servizi igienici per disabili sono:

  • porta larga almeno 80 cm;
  • preferire sempre porte scorrevoli o rototraslanti;
  • lasciare ampi spazi di manovra tra WC e lavabo (mai inferiori 130 cm);
  • ricorrere a rubinetti a sensore;
  • installare sempre gli appositi maneggioni accanto al WC.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: bagni

Segnaletica interna

Esattamente come avviene per la segnaletica esterna, anche per quella interna è necessario seguire alcuni importanti principi. Anzitutto le informazioni devono essere ben visibili, ricorrendo a caratteri grandi e a un contrasto cromatico.

Se possibile, si consiglia sempre di inserire anche il Braille, il linguaggio universale utilizzato dai ciechi per leggere con le mani.

Abbattimento barriere architettoniche per negozi accessibili: segnaletica interna

La diffusione delle azioni virtuose

Ferrara non è stata l’unica a muoversi attivamente verso una maggior inclusione dei disabili. Possiamo annoverare altre realtà come, per esempio, Reggio Emilia dove numerose attività commerciali del centro storico hanno aderito al progetto “Non sono perfetto ma sono accogliente” volto a favorire l’abbattimento delle barriere architettoniche.

A Bari, invece, durante il periodo natalizio, vengono messe a disposizione dei negozi delle rampe disabili senza alcun costo da parte dei commercianti.

Sembra proprio che la lotta per l’abbattimento delle barriere architettoniche stia procedendo nel migliore dei modi, anche se siamo ancora lontani dalla vittoria.

Se anche tu possiedi un’attività commerciale e vuoi unirti al movimento a favore di una maggior accessibilità dei negozi per i disabili, consulta il nostro catalogo di rampe disabili e contattaci per un preventivo o per ricevere maggiori informazioni.