Ergonomo dell'inclusione

Disabilità e lavoro: cosa fa un ergonomo dell’inclusione?

La figura dell'ergonomo dell'inclusione si occupa di utilizzare le nuove tecnologie per agevolare e assistere il lavoro delle persone disabili nelle aziende.

Quando un lavoratore può rimanere "escluso" dalla propria vita professionale, perdendo anche parte della propria identità e dignità personale? Una condizione di disabilità, permanente o temporanea, può di certo limitare le possibilità della persona di esprimersi pienamente in quanto tale ed in quanto lavoratore.

Siamo abituati a pensare che l'azienda per la quale una persona disabile lavora può al più attivarsi per trovarle una "nicchia" con richieste lavorative ben limitate...

Shopping e disabilità

Shopping e disabilità: quando fare spese deve essere accessibile

Sempre più aziende di abbigliamento cercano di facilitare gli acquisti online alle persone disabili attraverso screen reader per non-vedenti e nuove applicazioni

Fare shopping fa bene alla salute, lo dimostrano diversi studi che hanno valutato l’effetto che lo shopping ha sulle persone. Il mondo femminile è quello cui lo shopping dà maggiori soddisfazioni, ma anche gli uomini non sono da meno.

Quante donne, soprattutto coloro che lavorano e riescono ad essere economicamente indipendenti, non appena ritirato lo stipendio si fiondano entusiaste nel proprio negozio di abbigliamento preferito o anche al centro commerciale, per regalarsi una giornata tutta per sé all’insegna del relax e di nuovi acquisti?

Moltissime! Perché fare shopping è da sempre visto come un’attività antidepressiva, gratificante e rilassante...

Protesi Sensoriali: permetteranno di “sentire” il movimento!

Negli Stati Uniti un team di ricercatori è riuscito a stimolare i muscoli di chi ha perso un arto per consentirgli di controllare le protesi e sentire il movimento!

Il team di ricercatori della Cleveland Clinic, in Ohio, è riuscito a progettare e in seguito creare una protesi che permette al paziente di percepire il tatto attraverso una nuova tecnologia sensoriale.

Queste nuove protesi sensoriali sono progettate appositamente per far sì che il paziente possa percepire la sensazione di toccare un oggetto o una persona tramite vibrazioni mirate al sistema muscolare e nervoso, stimolando così la percezione tattile di chi ha una disabilità e, purtroppo, non ha più modo di percepire naturalmente le cose che lo circondano...

Gabriele, un giovane ragazzo tetraplegico conquista il mare!

Gabriele, un giovane ragazzo tetraplegico conquista il mare!

Il suo sogno di andare sott’acqua è diventato realtà: Gabriele Tavolaro, un tredicenne tarantino tetraplegico, è riuscito a conseguire il brevetto da sub!

I sogni spesso si avverano e la storia del giovane ragazzo disabile Gabriele Tavolaro è una di quelle che devono essere per forza raccontate. Gabriele Tavolaro è un ragazzino tarantino di 13 anni allegro e solare che, a causa di una mancanza respiratoria al momento della nascita, non può deambulare come i suoi coetanei perché è affetto dalla tetraplegia spastica.

Di certo la sua disabilità non gli ha mai impedito di vivere una vita come qualsiasi altro ragazzo della sua età...

Aerobility, un volo per tutti: diventare piloti pur avendo disabilità

Aerobility: diventare piloti pur avendo disabilità

L’associazione Aerobility, grazie ad innovativi comandi alternativi, permette ai disabili di pilotare un aereo e di conseguire il brevetto da pilota.

Abbattere le barriere del cielo: è questo che ha voluto fare l'associazione britannica Aerobility. L’autorità aeronautica in Europa, così come in vari altri paesi e continenti, permette come nel settore automobilistico la configurazione di controlli “alternativi” per agevolare persone con disabilità di vario tipo di pilotare un aereo...

Chiara Bordi: la prima concorrente disabile di Miss Italia

Perché fa paura che Miss Italia possa essere disabile?

"Ti votano solo perché sei storpia." Chiara Bordi, partecipante di Miss Italia, insultata per la protesi alla gamba, risponde a tono: le offese non hanno vinto!

Chiara Bordi è la prima ragazza con una protesi che prende parte a Miss Italia. Il suo obiettivo non era vincere, ma lanciare un messaggio importante.

Sto facendo tutto questo  per mostrare alle persone ottuse che una ragazza disabile senza un arto può gareggiare al pari di tutte, che la diversità non è vincolante, che la vita non si interrompe mai ed è sempre bella, anche quando sembra che ce l’abbia con te, che da un dramma si rinasce e si cresce più forti di prima, tutto sta nel saper reagire...

Milano: SMArathon dona rampe portati a ragazzi affetti da Sma

Milano: SMArathon dona rampe portatili a ragazzi con la SMA

L’obiettivo di SMArathon Onlus è quello di dare ai bambini affetti da SMA totale accessibilità ai luoghi pubblici grazie all'ausilio di pedane portatili

Sabato 9 giugno 2018 alle ore 10,30 presso il Comando della Polizia Locale di via Beccaria 19 a Milano, la vicesindaco Anna Scavuzzo e l’assessore alla Mobilità Marco Granelli hanno partecipato alla cerimonia di consegna di dodici rampe portatili a ragazzi e ragazze affetti da SMA (Atrofia Muscolare Spinale).

Le pedane portatili sono state donate dall’associazione SMArathon Onlus per permettere ai ragazzi di superare la barriera architettonica dei gradini e consentire l’accesso a qualsiasi posto pubblico a bordo della loro sedia a rotelle o con le carrozzine elettriche...

Ilaria, no ai pregiudizi sui disabili: si laurea con una tesi contro i bulli

Vittima dei bulli per una vita, Ilaria Bidini si è laureata

L'aretina Ilaria Bidini, già nominata Cavaliere della Repubblica da Mattarella, si laurea: la lotta al bullismo continua anche nella sua tesi di laurea.

Ilaria Bidini è una giovane donna aretina che fin dalla nascita è costretta su una sedia a rotelle a causa dell’osteogenesi imperfetta: la malattia che ha reso le sue ossa fragili, ma il suo cuore forte come pochi.

Contro ogni aspettativa ed in barba ai pregiudizi di molti, Ilaria si è laureata in Scienze dell’educazione ad Arezzo, senza mai abbandonare la battaglia che porta avanti da una vita. La sua tesi si è trasformata in un nuovo mezzo capace di veicolare il suo pensiero e difendere la sua condizione di disabile, condivisa con moltissime altre persone. «Avendo una disabilità fin dalla nascita ho deciso di battermi contro i pregiudizi» ...

#CEDIILPOSTO: la campagna ATM

#CEDIILPOSTO: la campagna ATM contro i maleducati a Milano

ATM Milano contro i maleducati: ecco l'ironica campagna per una cultura responsabile sui mezzi pubblici a favore di disabili, persone anziane e donne incinte.

Per la prima volta ATM, la compagnia di trasporti della città di Milano, avvia una campagna contro i maleducati, a favore invece di chi ha bisogno di risparmiare energie.

Nelle ore di punta trovare un posto a sedere sui mezzi pubblici, dagli autobus alle metropolitane, sembra essere sempre più un'impresa: ma a volte c’è chi ha davvero bisogno di un posto a sedere, in primis persone anziane, disabili e donne incinte, ma quasi sempre l’egoismo dei viaggiatori gli impedisce di donare agli altri questa preziosa comodità...

Disability Pride Italia 2018: il diritto di essere cittadini tra i cittadini

Disability Pride Italia 2018: essere cittadini tra i cittadini

Disability Pride 2018: la giornata nazionale dell'orgoglio delle persone con disabilità. In occasione della quarta edizione, il corteo ha sfilato per le strade di Roma

Per la prima volta a Roma, in contemporanea con Brighton e New York, il Disability Pride, giunto alla sua quarta edizione, il 15 luglio 2018 ha attraversato le vie del centro: il corteo è partito da piazza Venezia e, attraverso via del Corso, è giunto a piazza del Popolo.

L’iniziativa, organizzata dalla Disability Pride Onlus in collaborazione con la Fondazione Anmil (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) e sostenuta da numerosissime associazioni di categoria, nonché da organizzazioni sensibili a queste tematiche sociali, è stata inoltre patrocinata dal Parlamento Europeo, dall’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e anche dall’Ambasciata Britannica...

The Good Doctor: il nuovo medical drama con un chirurgo autistico

The Good Doctor: il nuovo medical drama con un chirurgo autistico

Rai Uno contro i pregiudizi sull’autismo: in onda la serie TV The Good Doctor con protagonista un chirurgo con la sindrome del Savant (niente spoiler)

Un altro tabù è stato finalmente infranto. La disabilità, dopo essere stata trattata più volte e sotto diversi punti di vista sul grande schermo, è arrivata da poco in Italia anche su quello piccolo! La disabilità è un tema sempre difficile da affrontare sopatutto in una serie TV e ancor di più se è rivolta a un pubblico giovane. Fortunatamente sceneggiatori e produttori di tutto il mondo hanno colto l'importanza di trattare questi delicati, ma importanti, temi.

Lo dimostrano tutte le serie TV in cui abbiamo conosciuto e amato personaggi "in difficoltà", che spesso ci hanno aperto gli occhi su realtà a molti sconosciute e su situazioni che spesso sono dipinte in modo banale e inadeguato. The Good Doctor segue l'insediamento di Shaun Murphy, promettente chirurgo interpretato dall'attore britannico Freddie Highmore...

Pagina 1 di 4